FAQ sulla terapia cognitivo comportamentale

Come Funziona la Terapia Cognitivo Comportamentale?

 

1.    Uno dei vantaggi della terapia cognitivo comportamentale è la tendenza ad essere di breve durata. Già nell’arco di pochi incontri la maggior parte delle persone percepisce un miglioramento.

2.    E’ orientata al presente, a risolvere i problemi attuali.

3.    Gli incontri hanno, solitamente, una cadenza settimanale e durano circa 50 minuti

4.    Il lavoro è svolto insieme al terapeuta in un clima di collaborazione e volge, inizialmente, a capire la natura del problema e, successivamente, a sviluppare le strategie per affrontarlo.

5.    La terapia cognitivo comportamentale mira a fornire strumenti che possano accompagnare l'individuo per tutta la sua vita; l’obiettivo non è generare dipendenza dal terapeuta ma, al contrario, far diventare la persona terapeuta di se stesso.

6.    La terapia cognitivo comportamentale pone particolare attenzione alle relazioni tra: problemi, comportamenti, emozioni e pensieri.

Per chi è utile

La terapia cognitivo-comportamentale può essere utile per gli adulti, per i bambini e gli adolescenti, per le coppie, per gli anziani, per i gruppi e nei contesti lavorativi.

Per quali problematiche è utile

È stato dimostrato, da numerosissimi studi scientifici internazionali, che la terapia cognitivo comportamentale è in grado, più di altre terapie, di affrontare efficacemente la maggior parte delle problematiche che affliggono le persone quotidianamente. Di seguito sono riportati solo alcuni esempi:

 

-   Stress

-   Timidezza

-   Depressione

-   Attacchi di panico

-   Ansia

-   Lutto

-   Depressione

-   Disfunzioni sessuali

-   Insonnia

-   Disturbi alimentari

-   Problemi di coppia

-   ecc

In che modo funziona la terapia cognitivo comportamentale?

È complesso spiegare in che modo funzioni la terapia comportamentale. Ci sono diverse possibili teorie riguardo il come questa terapia possa aiutare la persona a risolvere i propri problemi. Probabilmente non c'è una spiegazione migliore di un altra; molto probabilmente concorrono tutte insieme all’aumentare il benessere dell’individuo.

 

Imparare Nuove Abilità

La terapia cognitivo comportamentale cerca di insegnare alle persone nuove abilità per fronteggiare i loro problemi.

 

Modificare pensieri e comportamenti

Acquisire nuove strategie per affrontare i problemi porta a cambiare, in modo duraturo, le abitudini e gli atteggiamenti fonte di sofferenza.

 

Sperimentare nuove forme di relazione

La persona, tramite il lavoro con il terapeuta, può sperimentare un nuovo modo per entrare in relazione con gli altri. Lo stile collaborativo e non-giudicante utilizzato dal terapeuta durante tutto il percorso,  rende la persona attivamente coinvolta nel processo di cambiamento. Le persone sono libere di compiere autonomamente le loro scelte, in un rapporto aperto, sincero e collaborativo con il terapeuta. Molte persone giudicano questo aspetto una delle parti più importanti della terapia.

 

Risolvere i problemi

La metodologia usata la terapia cognitivo comportamentale può essere molto utile al paziente per risolvere problemi che lo affliggevano e lo tenevano bloccato da molto tempo.

Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
www.psicologo-pisa.it Davide Buttaglieri - Psicologia, Consulenza, Formazione Studio: Via Benedetto Croce 65, 56125 Pisa Mail: info@psicologo-pisa.it Tel: +39 3349907651; P.iva: 02037770506 copyright

Chiama

E-mail

Come arrivare